21ago
2014
0
slow2007

Guida Osterie d’Italia 2007

Il Sussidiario del Mangiar Bene… eccoci per il 2007! Presenti!!

Quando entri credi di essere capitato nella soffitta di un eccentrico signore tanta è la promiscuita delle “robevecie” con gli arredi. Il locale, strapieno di vecchi attrezzi e pentole di rame, propone un viaggio nella storia e nelle tradizioni contadine che ti porta di fronte al bancone del bar. Un banco frigo stipato di prodotti alimentari che incuriosiscono per la loro esposizione, quasi fossero oggetti da collezione. A rassicurarti c’è pero l’oste Claudio Oriella che ti accoglie con lare allegro e ti accompagna ai tavoli tutti veci e diversi tra loro, proprio lì davanti al bancone dove potrai scegliere tra i prodotti del territorio preparati sia per uno spuntino veloce sia per una degustazione della tipica cucina veneta. Claudio, appassionato di cose antiche e di modernariato, dopo 27 anni da ristoratore apre questo locale inserendo nella stessa struttura sia il negozio-emporio di “robevecie” sia I’accogliente osteria. Uno spuncioto con le specialità locali: soppressa, morlacco, asparagi. La porchetta cotta nel forno a legna, verdure ai ferri, fagioli, prodotti semplici ma ben preparati, accompagnati dalla polenta dl mais dl Marano. Per una cena completa, ci sono antipasti, primi, secondi e dolci. Qualche esempio: baccalà mantecato, bigoli all’anatra o con salamella, gnocchi di stagione, tagliatelle alla contadina (con carne e funghi), baccalà alla vicentina, fegato alla veneziana, pollo in casseruola e su prenotazione, la fiorentina. Se volete, vi sarà servito al tavolo il misto di spuncioti. Tavoli e servizio molto informali e un bicchiere a scelta tra un dignitoso assortimento di vini.

Fellette dista pochi chilometri da Bassano e per un turista non frettoloso c” la disponibilità di tre camere in b&b a prezzo contenuto. Buona base per visitare la zona del Grappa.